Ventura: "Contro la Svezia servirà tattica, cuore e determinazione"

Share

Ventura:

Lo vedremo in vista della gara. "Se le uniremo e le useremo bene tutte, sarà diverso rispetto a venerdì, dove questo mix non ci è riuscito".

CRITICHE - "Mi hanno spiegato che in Italia funziona così, ma non mi aspettavo tutto questo". Nell'ultima conferenza stampa metà sala sponsorizzava dei calciatori e l'altra metà parlava di altri. "Ma finché c'è speranza, un atteggiamento positivo del pubblico può darci una mano". Servirá tutto: "tattica, cuore e determinazione". Le tre cose messe insieme probabilmente ti garantiscono il successo.

Facile, eh? No, no: è che le vie del math-fixing son veramente infinite, lo sanno anche i sassi sebbene continuino a non dirlo, e quindi non-si-sa-e-non-si-saprà-mai, e non val la pena non solo giocarci un euro (quello non val MAI la pena), ma nemmeno giocarsi un grammo di presunta credibilità. "Abbiamo lavorato su questo". Ventura ha riavvolto il nastro dell'Arena e lo ha mostrato, vivisezionandolo, al gruppo, riunito nella sala tv della Pinetina, casa dell'Inter, ma casa azzurri fino a martedì mattina. "Bernardeschi? E' qui, a disposizione, e può essere utile come tutti gli altri".

CATTIVERIA - "A fine partita non ho parlato di arbitraggio". La gomitata in questione è quella del gigante Toivonen sul volto di Bonucci al secondo minuto della notte svedese: lieve frattura del setto nasale per il rossonero e obbligo di giocare con la mascherina protettiva domani sera, nessun rosso per il gigante in giallo. Noi siamo l'Italia, se ci qualifichiamo, lo faremo giocando al calcio. Con una vittoria, al di là del mio cammino azzurro, vuol dire tanto per il movimento, per noi, ed il mister. "Mi auguro però correttezza".

"L'importante è fare risultato, il resto sono chiacchiere, questi giocatori vogliono ribaltare l'andata". Abbiamo perso di un gol e per un episodio: "è un risultato rimediabile, ma giochiamola con la testa".

Gara dentro o fuori.

ROSA - "La squadra la vive come avviene per ogni gara importante".

MESSAGGI - "Il vero messaggio dev'essere sul campo, trascinando la gente a sostenerci in questa piccola impresa". E' l'ora dei fatti. Ritrovarsi da subito in un ambiente critico, non porterebbe a nulla di buono. Gioca alla fine in un modo consolidato da vent'anni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.