Strage di Lampedusa, 'no' del Gip all'archiviazione

Share

Strage di Lampedusa, 'no' del Gip all'archiviazione

Non sara' archiviata l'indagine della Procura di Roma su eventuali responsabilita' nell'affondamento di un barcone di migranti siriani avvenuto l'11 ottobre del 2013 in acque maltesi, a poca distanza da Lampedusa, con oltre 200 sopravvissuti, 26 morti e una stima di 260 dispersi. Per Manna e Licciardi si profila dunque all'orizzonte una richiesta di rinvio a giudizio. Nell'inchiesta sono coinvolti sette tra ufficiali e sottufficiali della Marina militare e della Guardia costiera.

Il gip di Roma, Giovanni Giorgianni, ha respinto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura nei confronti di alcuni indagati per il reato di omissione di soccorso. La Pellegrino sostiene di non aver ricevuto chiamate. Il gip ha invece accolto la richiesta di archiviazione per gli altri indagati, l'ammiraglio della Narina Filippo Maria Foffi, in passato comandante in capo della squadra navale, e gli ufficiali Nicola Giannotta, Clarissa Torturro e Antonio Miniero. Oggetto delle accuse un presunto ritardo nei soccorsi dalla prima richiesta di aiuto partita dal barcone.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.