Sky Q: ecco com'è il nuovo decoder presentato a Milano

Share

Sky Q: ecco com'è il nuovo decoder presentato a Milano

In questo caso ci saranno le nuove Sky Sport e Sky TG24 per essere aggiornati sulle news di sport e di attualità, Sky Help che permetterà di scoprire qualsiasi funzionalità di Sky Q ed infine anche My Photos che garantirà all'utente di scorrere sulla TV le proprie immagini. Non un nuovo o un semplice decoder, ma un insieme di soluzioni hardware e software che fa diverse cose. Allinea Sky all'esperienza di visione "fluida" su dispositivi diversi cui ci hanno abituati i servizi di video on demand (Netflix, Amazon Prime Vision, Infinity, Tim Vision e così via). "SkyQ è un nuovo modo per i consumatori di guardare contenuti televisivi alle loro condizioni", ha detto il Chief Executive Officer Jeremy Darroch nel corso della conferenza di presentazione del nuovo decoder che si è tenuta a Londra lo scorso anno.

Questo box, "non chiamateli più decoder" sottolinea l'amministratore delegato, è al centro di un'architettura avanzata che mette a sistema tutte le innovazioni lanciate in questi anni: dalla registrazione alla pausa dall'on demand al restart. Non a caso una delle parole chiave della campagna di lancio di Sky Q sarà "Tecnologioia", proprio per dare il senso di come la tecnologia possa migliorare la vita delle persone. Si trova la Mini TV per seguire un programma e scegliere il successivo con un'anteprima 'picture in picture' della diretta di un altro canale, c'è la ricerca rapida per trovare un contenuto in pochi istanti, c'è la nuova modalità di scorrimento della guida TV con la programmazione settimanale di tutti i canali della piattaforma, e la nuova sezione My Q contiene le ultime novità, i titoli consigliati e i programmi iniziati. Il decoder, infatti, può comunicare con altri Sky Q Mini aggiuntivi che, collegati ai vari televisori in proprio possesso, ripropongono in ogni stanza l'esperienza di fruizione principale.

È infatti possibile guardare un programma sulla Tv del salotto (magari mentre se ne registra un altro), vederne uno differente sulla Tv in camera da letto, un terzo sul tablet e un quarto sullo smartphone, fino a un quinto sul televisore in camera dei bambini. L'app Sky Go Q viene rilasciata per iPad e iPhone iOS con una versione di sistema operativo pari o superiore a 8.1, oltre che per tablet e smartphone Android con una versione di sistema operativo pari o superiore a 4.1. Si evolve anche il telecomando che si sincronizza ancora più facilmente con la tv di casa e, grazie a Bluetooth, non deve essere puntato verso Sky per funzionare. Il box si collega in wi-fi alla rete internet di casa e, tramite gli Sky Q mini, alle altre Tv di casa.

In primavera, con il lancio di Sky Q Black, l'esperienza di Sky Q sarà accessibile anche a chi vorrà viverla solo sulla TV principale e i dispositivi mobili. Tutto, a detta di Sky, in modo fluido e soprattutto contemporaneamente mantenendo addirittura le funzioni di registrazione e accesso alle stesse.

I clienti Sky potranno prenotare Sky Q a partire da domani, giovedì 23 novembre, mentre la commercializzazione inizierà dal 29 novembre.

Sky Q significa anche visione al di fuori delle pareti della casa. Sarà possibile iniziare la visione di un device per proseguirla su un altro o far iniziare in maniera automatica l'episodio successivo di una serie che si sta guardando grazie all'Autoplay. Prossimamente arriverà anche Sky Meteo24.

Sky Q significa per l'azienda un punto di partenza e non di arrivo.

Per quanto riguarda il 4K HDR, Sky Q, è una piattaforma già pronta ad integrarlo. Con Sky Soundbox, realizzato in collaborazione con Devialet, sarà possibile ottimizzare il suono a 360 gradi in base anche al contenuto che si sta osservando. Tra le prossime novità ci sarà anche il Voice control per controllare la tv con i comandi vocali.

Per i clienti Sky da meno di 6 anni e per i nuovi clienti, sempre con servizio HD attivo, il pacchetto Sky Q Plus ha invece un canone aggiuntivo in fattura di 15€, lo stesso dell'attuale servizio Sky Multiscreen, con in più il vantaggio di poter avere senza altri costi ricorrenti tutta l'esperienza di visione Sky Q nelle altre tv della casa, fino a quattro in più oltre alla principale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.