Pordenone, vittima accoltella il presunto 'orco'. Fermato 23enne

Share

Pordenone, vittima accoltella il presunto 'orco'. Fermato 23enne

Un uomo di 23 anni, vittima di alcuni episodi di pedofilia subiti quando era ancora minorenne, ha accoltellato il suo presunto "orco". Il ferito è ricoverato in ospedale in prognosi riservata. Prima di perdere conoscenza, il professionista è riuscito ad indicare ai carabinieri il nome dell'aggressore, che comunque si è costituito spontaneamente un'ora dopo l'agguato.

A distanza di anni ha deciso di vendicarsi di quell'orco che aveva reso la sua vita un incubo. Per questo motivo, i carabinieri erano già sulle tracce del 23enne quando quest'ultimo si è presentato in caserma, assumendosi la responsabilità dell'accaduto.

L'uomo è stato sottoposto a due delicati interventi chirurgici.

Nei computer dell'uomo erano state trovate immagini pedopornografiche di cui, però, il medico aveva sempre negato la paternità. Al termine della seconda operazione, le sue condizioni si sarebbero stabilizzate, ma la prognosi resta strettamente riservata. Quanto alla situazione giudiziaria dell'uomo, la scorsa primavera era stato posto agli arresti domiciliari, periodo durante il quale era stato sospeso in via cautelare dalla direzione dell'Azienda per l'assistenza sanitaria di Pordenone. Alcune settimane più tardi il medesimo giudice aveva revocato le restrizioni della libertà personale in attesa del processo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.