Polizia Postale: "Virus in false mail Agenzia delle Entrate"

Share

Polizia Postale:

Nuovo pericolo sul web, questa volta con una falsa mail dell'Agenzia delle Entrate che contiene un malware e che negli ultimi giorni sta arrivando sulle caselle di migliaia di persone.

Da qualche giorno numerosi utenti italiani segnalano la ricezione di una falsa email che simula una comunicazione da parte dell'Agenzia delle Entrate che in realtà nasconde dietro un finto modello F24 allegato un pericoloso virus. "Da un punto di vista tecnico, il malware agisce consentendo ai malfattori di assumere "a distanza", ed all'insaputa della vittima, il controllo della macchina infettata, dalla quale i dati vengono carpiti e successivamente trasmessi, e che viene a sua volta utilizzata per infettare altri dispositivi".

Il Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture Critiche) della Polizia postale, che sta ancora analizzando a fondo il virus veicolato attraverso la falsa mail dell'Agenzia delle Entrate, ha scoperto che si tratta di una evoluzione del precedente malware Zeus/Panda. Nel caso in cui per errore avete aperto l'allegato con buona probabilità il malware nascosto in esso avrà installato sul dispositivo un tool in grado di rubare i dati personali come le credenziali di accesso a servizi bancari e le password di caselle di posta elettronica. Qualcosa di simile sta accadendo proprio in queste ore, secondo una segnalazione della Polizia Postale, avvenuta tramite il relativo profilo Facebook "Una vita da social". "L'invito è quindi quello di cestinare immediatamente questo tipo di messaggi ricevuti sulla posta elettronica e quindi di non aprire in alcun modo gli allegati contenuti".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.