Pil in crescita, confermate le stime del governo

Share

Pil in crescita, confermate le stime del governo

Inoltre il dato tendenziale, pari al +1,8%, è il più alto da oltre sei anni, vale a dire dal secondo trimestre del 2011. Lo rileva l'Istat, sottolineando che il valore assoluto di 400,547 miliardi di euro e' al top dal quarto trimestre del 2011.

I dati sono migliori delle attese degli analisti che stimavano un incremento dell'1,7% tendenziale e dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. La crescita di beni e servizi prodotti in Italia nel 2017, secondo le previsioni preliminari comunicate oggi dall'Istat, si attesta quindi a +1,8%, superiore alle previsioni dello stesso governo (che si attestavano a un +1,5% sul 2016, in linea con quanto previsto non pochi giorni fa anche dalla Banca d'Italia). Non solo. Il Pil dell'Italia nel terzo trimestre ha mostrato una crescita uguale a quella della Francia, superiore a quella della Gran Bretagna, ma inferiore e su questo c'era da aspettarselo a quanto fatto dagli Usa. In ogni caso, l'Istat precisa che il terzo trimestre del 2017 ha avuto tre giornate lavorative in più del trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al terzo trimestre del 2016. In termini tendenziali, si e' registrato un aumento del 2,3% negli Stati Uniti, del 2,2% in Francia e dell'1,5% nel Regno Unito.

Gli effetti - si legge in una nota - si sono fatti sentire su tutte le principali produzioni del Paese, dal crollo del 23% della produzione di mele all'addio ad una bottiglia di vino su quattro anche se la qualità è risultata buona.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.