Nella legge di Bilancio spunta il "bonus nonni": cos'è e come funziona

Share

Nella legge di Bilancio spunta il

Nella manovra ci sono alcuni emendamenti di Area popolare che pensano ad un allargamento delle detrazioni al 19% per i figli nei confronti dei parenti in linea retta, dunque anche ai nipoti.

Una detrazione sulle spese sostenute per aiutare economicamente i nipoti. Tra le spese detraibili rientrano anche le spese mediche e quelle assicurative.

La misura punta a riconoscere una agevolazione fiscale ai nonni italiani che, secondo la Fondazione Senior Italia Federanzia, sono i più occupati d'Europa. Vale la pena sottolineare che il Belpaese vanta (?) la percentuale più alta di anziani che si occupa dei nipoti: più di un quarto di loro dedica parte del suo tempo alla cura dei più piccoli della famiglia. Il bonus nonni 2018 sarà illustrato mercoledì, in collaborazione con l'associazione Nonni 2.0. Lo rende noto il relatore al provvedimento Silvio Lai (Pd) al termine della seduta della Commissione. Lo prevede un emendamento Pd - a prima firma di Claudio Micheloni (residente in Svizzera e eletto all'estero) - e approvato dalla commissione Bilancio del Senato, che spinge all'adesione prolungando fino al 30 giugno 2020 i tempi per l'accertamento.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.