Nazionale, parla Insigne: "Ventura ci ha insegnato tanto"

Share

Nazionale, parla Insigne:

Il Napoli però di lui non può fare a meno, il risultato si è visto anche contro il Milan, steso 2-1 grazie ad una magia di Insigne e ad un tocco preciso di Zielinski, che ha reso vano il gran gol al volo di Romagnoli.

La Gazzetta dello Sport, sull'edizione odierna, celebra la grande prestazione dell'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne contro il Milan. "Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli". La Juve resta la squadra da battere per i 6 scudetti di fila. "Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Dobbiamo solo la testa basta, lavorare sodo e continuare come stiamo facendo". E allora al minuto 73' il Napoli ne approfitta: break di Koulibaly che serve Jorginho, palla che arriva a Mertens che vede l'inserimento del neo entrato Zielinski. Ad aprire le marcature alla mezz'ora ci pensa Insigne con 'l'aiuto' del Var, in quanto corregge la decisione del guardalinee Costanzo che aveva giudicato il gol del fantasista azzurro irregolare per una presunta posizione di fuorigioco, poi smentita dal Var per l'1-0.

Ti dispiace di più non essere andato al Mondiale, non aver giocato la partita decisiva o l'esonero di Ventura? Non mi piace far polemica, ho sempre detto che accetto le scelte del mister. Sicuramente Ventura sarà stato un maestro e avrà insegnato molto al gruppo, ma non è un reato dire che le ultime due partite sono un disastro tutto suo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.