Morgan impallina Asia Argento: "Harvey Weinstein? Non parlerei di violenza"

Share

Morgan impallina Asia Argento:

Si ritorna a parlare di Asia Argento e del caso Weinstein.

Questa volta però per via delle dichiarazioni rilasciate da suo padre, il celebre regista Dario Argento, che ospitato da Cristina Parodi nella trasmissione di Rai 1 Domenica in, ha rotto il silenzio sulle pesanti accuse mosse dalla figlia, dichiarandosi "molto orgoglioso" di lei e disposto a rivelare ulteriori dettagli. Asia Argento vive rinchiusa in casa per paura che gli agenti del Mossad la uccidano. "Non lo so, ma le persone che subiscono violenze non ottengono guadagni da questo, come un posto di lavoro, hanno solo da perdere". "Asia teme per la propria vita e per quella dei suoi figli - conclude preoccupato -, non esce più di casa per paura di questi agenti israeliani (quelli del Mossad, ndr.), assoldati da Weinstein, perché questa è gente che spara, minaccia, sono persone pericolosissime". La domanda viene posta dall'ex compagna di Asia Argento, Marco Castoldi in arte Morgan, che in un'intervista al Mattino critica la denuncia di molestie dell'attrice subite dal potente manager di Hollywood per il ritardo con cui è stata fatta.

Il regista ha aggiunto di averlo saputo solo di recente. Un atteggiamento che ha spinto il resto del mondo a definire l'Italia un paese sessista. "Ha paura e ha ragione anche ad averla", sottolinea ancora papà Dario parlando della figlia, Asia Argento, ormai chiusa in casa perché teme la uccidano. Improvvisamente ha passato dei guai e ora tutti gli si sono piombati addosso come avvoltoi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.