Molestie a Hollywood, Julianna Margulies accusa Weinstein e Steven Seagal

Share

Molestie a Hollywood, Julianna Margulies accusa Weinstein e Steven Seagal

Julianna Margulies, volto di E.R. - Medici in prima linea e The Good Wife, ha raccontato la sua storia personale con Harvey Weinstein e con Steven Seagal. Aspettando l'uomo nero del cinema italiano, anticipato da Giulio Cavalli (la sua compagna, Miriana Trevisan, ha accusato Tornatore), ad Hollywood si continua a tremare.

Julianna Margulies si era già unita alle denunce contro Harvey Weinstein, l'ex produttore Miramax travolto da decine e decine di testimonianze, le quali hanno accertato diversi momenti di molestie in più di 30 anni di attività.

Margulies ha detto che sia Weinstein che Segal hanno cercato di molestarla sessualmente all'inizio della sua carriera dopo che era stata portata nelle rispettive camere d'albergo del produttore e dell'attore da assistenti donne, sulla carta per ragioni di lavoro.

L'incontro con Weinstein risale al 1996, quando l'attrice era stata convocata per un provino all'hotel Peninsula.

Nel caso di Seagal, Margoulis aveva 23 anni ed era stata invitata da una direttrice del casting per rivedere una scena con l'attore e decidere se avrebbe avuto una parte. Anche in quel caso era stata mandata in hotel da una collaboratrice del produttore americano per ottenere una parte: le era stato assicurato che non sarebbe stata sola con lui. "Quando sono entrata nella stanza Seagal mi ha fatto vedere la sua pistola". La Margulies ha rivelato di essersela data a gambe levate senza neppure entrare nella stanza. "Volevo solo dirti buona audizione", e poi ha sbattuto la porta". Da fuori vedevo candele accese in tutta la stanza, una cena per due su un tavolo apparecchiato. "Sono scappata e ovviamente non ho avuto la parte".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.