Milan, Assemblea soci conclusa: tutto su bilancio e aumento di capitale

Share

Milan, Assemblea soci conclusa: tutto su bilancio e aumento di capitale

È la prima volta in assoluto, una piccola curiosità: non era mai successo infatti quando Silvio Berlusconi (in 31 anni il Cavaliere ha versato circa 900 milioni) era proprietario del club mentre era successo una sola volta all'Inter durante il crepuscolo dell'era Moratti (nel 2012, un centesimo da azione per non sparire dal libro soci).

E' durata poco a Casa Milan l'assemblea dei soci del club rossonero, chiamata ad approvare il bilancio del primo semestre del 2017.

Venerdì scorso - ha specificato l'avovcato Cappelli - sono arrivati 22 milioni di euro da parte dell'azionista di maggioranza Yonghong Li come tranche dell'aumento di capitale previsto.

È stato approvato il bilancio d'esercizio al 30 giugno 2017, con una perdita di 32,6 milioni di euro. L'avvocato Roberto Cappelli, che ha introdotto i temi dell'assemblea, ha annunciato un aumento di capitale di 49 milioni di euro sui 60 previsti, "perfettamente in linea" con i programmi del club. L'assemblea è stata dichiarata sciolta dopo 21'. Nonostante il passivo "la gestione ordinaria migliora", in particolare alla voce legata a ricavi, indebitamenti e gestione dei calciatori.

Quella di avere uno stadio di proprietà resta una "priorità nel medio termine" per il Milan. Ancora Fassone ha risposto ai piccoli azionisti. Proprio per questo motivo la società rossonera sta "svolgendo delle ricerche" tenendo anche in considerazione "le preferenze dei tifosi". I conti sono destinati però a peggiorare nel 2017/18 in virtù della forte spesa sulla campagna acquisti e che dovrebbe essere messa a bilancio integralmente, anche per il piano presentato alla Uefa, nel prossimo esercizio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.