L'influenza arriva dall'Australia "La peggiore degli ultimi decenni"

Share

L'influenza arriva dall'Australia

E si tratterebbe della peggiore epidemia degli ultimi decenni. Ora sta facendo rotta verso l'Europa e l'Italia.

È partita la campagna per la vaccinazione dall'influenza, e le notizie che arrivano dall'Australia sono preoccupanti.

Per difendersi la prevenzione è fondamentale evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti". A giorni verranno consegnati nei pronto soccorsi e negli studi medici i #vaccini da fare volontariamente e gratuitamente a chiunque fosse interessato (con precedenza bambini, anziani e persone con determinate problematiche fisiche) per proteggersi da qualsiasi tipo di malanno invernale ed in particolare da questo ceppo. Il prolificarsi dell' influenza avviene troppo spesso mediante contatto fisico.

Anche rispettare le norme igieniche è importante: ad esempio mettersi un fazzoletto davanti alla bocca quando si starnutisce o si tossisce in quanto le goccioline di saliva veicolano il virus e lavarsi accuratamente le mani più volte al giorno.

Restare a casa se si hanno i primi sintomi di un'influenza.

Il periodo più a rischio sarà come sempre quello dopo Natale quando un mix tra basse temperature e incontri tra parenti darà un'accelerata alla diffusione dei virus influenzali.

Nel caso in cui l'influenza dovesse prolungarsi o avere effetti particolari e indesiderati consigliamo di consultare subito il proprio medico di base o recarsi repentinamente nel pronto soccorso più vicino.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.