Italia, serve l'impresa: disastro finanziario senza il Mondiale

Share

Italia, serve l'impresa: disastro finanziario senza il Mondiale

"Per la prima volta dopo 60 anni, la nazionale di calcio, quattro volte campione del mondo, non si qualifica per la fase finale del torneo iridato", scrivono tutte le grandi testate.

Italia Svezia è finita 0-0. Poco conta che la Nazionale abbia giocato col cuore chiesto dal ct Giampiero Ventura, perché per ribaltare l'1-0 di Stoccolma sono mancate tecnica e tattica: nel fluire delle azioni, anche quelle più pericolose, tutto è sembrato troppo spesso casuale. Chi ci lascia dalla notte di San Siro è invece Gigi Buffon, leggenda che meritava un finale diverso. "Questo è l'unico rammarico che ho, e non certo di perchè chiudo, perchè il tempo passa, è tiranno ed è giusto che sia così". A queste perdite - secondo le stime di SportMediaset - si aggiungerebbero certamente i premi Fifa, che vanno dai 9.5 milioni di dollari per le squadre che superano la fase a girone ai 38 milioni di dollari riservati alla squadra che alzerà la coppa. "Terremoto in Italia!", titola sulla homepage del quotidiano francese L'Equipe, che questa sera ha annunciato anche con notifiche sui cellulari francesi, esattamente al 90' di Italia-Svezia, che il mondiale sarà senza gli azzurri.

"Un Mondiale senza Italia!": il titolo apre il sito, con una foto di Buffon disperato. Delle 14 formazioni che ci precedono soltanto il Cile e il Galles non andranno al Mondiale (vedremo se il Perù riuscirà ad avere la meglio della nuova Zelanda) ma soprattutto alle nostre spalle tante riusciranno a salire: pensiamo a Messico, Uruguay, Croazia, Islanda, Costa Rica, la stessa Svezia che ci ha sbattuto fuori, la Danimarca se passerà.

La serata del 13 novembre sarà ricordata come una totale disfatta per il calcio italiano, resa ancora più triste dall'addio di alcuni protagonisti del trionfo a Germania 2006 come il capitano Gianluigi Buffon, Daniele De Rossi e Andrea Barzagli.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.