Fmi conferma ripresa Italia e chiede sforzi anti corruzione

Share

Il Fondo Monetario Internazionale ha confermato la ripresa economica per l'Italia, fissando il PIL per il 2017 a +1,5%. Ora l'Italia deve approfittare della ripresa, che si è manifestata a livello europeo, per ridurre il debito.

Il FMI conferma che il PIL italiano quest'anno si attesterà all'1,5% mentre calcola che il nostro prodotto interno lordo crescerà dell'1,1% nel 2018 e dello 0,9% nel 2019. E considera 'incoraggiante' la recente accelerazione delle vendite di non performing loan (Npl). Anche il debito è atteso in riduzione dopo il picco atteso per quest'anno al 133% (scenderà al 131,4 nel 2018 ed al 128,8% nel 2019).

Il Fmi non manca di sottolineare che 'la riforma giudiziaria e il controllo della corruzione sono considerate priorità in diversi paesi europei' e 'rafforzare gli sforzi anti corruzione in Bulgaria, Grecia, Ungheria, Italia, Romania e Ucraina' è importante.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.