Ex calciatore del Perugia muore colpito da un fulmine

Share

Ex calciatore del Perugia muore colpito da un fulmine

Secondo quanto racconta il portale 'L'avenir.net' l'ex giocatore belga è morto sull'isola di Bali, colpito da un fulmine mentre surfava. Arrivato al Perugia su intuizione della famiglia Gaucci nella stagione 2001-2002 dallo Standard Liegi, Denis Andrè Dasoul non è mai riuscito a esordire in Serie A (solo una panchina contro la Lazio l'8 settembre del 2001 e un'altra in Coppa Italia contro il Modena): nonostante questo, però, nella sua carriera ha indossato maglie importanti. Ed è proprio così che se n'è andato, a 34 anni, in modo assurdo.

Viveva e lavorava in Australia, dove si era trasferito una volta appese le scarpette al chiodo. Dal Belgio all'Austria, con la casacca del Sw Bregenz, e poi di nuovo in Belgio, all'Anversa. Dopo il fugace passaggio in Italia Dasoul ritornò in Italia nel 2005, tra le file del Foggia. Poi l'addio al calcio, nel 2011, a soli 28 anni, per dedicarsi alla sua passione, il surf. Una morte drammatica che lascia davvero senza parole.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.