Cesena-Salernitana 3-3 : i granata compiono l'ennesima impresa

Share

Cesena-Salernitana 3-3 : i granata compiono l'ennesima impresa

NOTE: Stadio Manuzzi di Cesena, gara valida per la Lega B 2017/18.

Ottava rimonta in campionato, due gol realizzati per altro in inferiorità numerica, per un 3-3 sul campo del Cesena che profuma tanto di impresa: undicesimo risultato utile consecutivo per la Salernitana di Alberto Bollini, che continua a far bene nonostante le tante defezioni legate ai tanti infortuni dell'ultimo periodo. Dopo esser andata sotto di due gol per ben due volte (2-0 e 3-1), e aver subito l'espulsione di Gatto a metà ripresa, la squadra granata sembrava oramai spacciata, tramortita dall'autogol rocambolesco di Pucino. Siamo stati bravi a riprendere la partita. Agliardi in porta, protetto dalla linea a quattro composta da Perticone, Esposito, Scognamiglio e Fazzi. A centrocampo, Kupisz, Schiavone, Dalmonte e Kone'. Un più incerottato 3-5-2, invece, per gli ospiti, dove sono Bocalon e l'ex Rodriguez i riferimenti offensivi. Davanti ad Adamonis, terzetto difensivo formato da Pucino, Mantovani e Vitale, aiutati dai fluidificanti Gatto ed Alex in fase difensiva. Nella zona centrale del rettangolo verde, chiavi del gioco affidate a Signorelli, affiancato dalle mezzali Minala e Ricci.

La partita parte in quarta per i padroni di casa: è Kupisz a portare in vantaggio, al secondo minuto, la squadra del tecnico Castori, il colpo di testa dell'ex Brescia, in anticipo su Alex, si infila alle spalle di Adamonis. Al 42′ st bordata di Konè che finisce in angolo. Riassestandosi, al quarto d'ora ci prova la Salernitana con Bocalon, il cui colpo di testa da corner scheggia la parte alta della traversa. "Una classica partita di Serie B, saranno 90' minuti combattuti e intensi e sicuramente ci vorrà il miglior Cesena per poterne venire a capo". Prima della chiusura del tempo, Rodriguez si fa ammonire per un fallo su Dalmonte.

"Condizione fisica buona? Direi psicofisica, perché quella atletica la stiamo gestendo al meglio anche con preparazioni individualizzate". Pressando con veemenza, i campani non riescono però a sfondare, avvolgendo il collettivo di casa e proponendo alcuni cross in mezzo non sfruttati né da Bocalon né da Rodriguez. All'ora di gioco l'ex attaccante dell'Alessandria manca un'occasione clamorosa, mandando a lato e a porta praticamente sguarnita il più facile dei tiri. Cinque minuti dopo Bocalon accorcia le distanze sfruttando una respinta corta di Agliardi. Tocco corto di Vitale e tiro di Ricci che spiazza Agliardi trovando lo spiraglio giusto per mettere a segno il 3-3. Al 22', il Cesena raddoppia con Kone', che da trenta metri s'inventa una sassata imprendibile per Adamonis.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.