Carnevali: "Berardi? Tante squadre lo hanno cercato, lui voleva restare. In futuro…"

Share

Carnevali:

Berardi era uno dei primi obiettivi di Piero Ausilio per l'estate ma l'arrivo di Walter Sabatini e Luciano Spalletti sommato alla valutazione eccessiva fatta dal Sassuolo ha portato l'Inter a defilarsi pur continuando a seguirlo: "Domenico non s'è mai pentito di nulla, ha scritto la storia col Sassuolo e ha scelto di continuare a viverla". È evidente che il Sassuolo si attende grandi cose da Berardi, giocatore trattenuto nonostante la super offerta giunta l'ultimo giorno di mercato dal Napoli che aveva messo sul piatto Zapata più 20 milioni cash.

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Non credo che non si senta pronto per una grande squadra, ma il legame con questa società è molto forte.

L'aria che si sta respirando nelle ultime settimane in casa Sassuolo non è certo quella che ci si aspettava prima dell' inizio del massimo campionato.

Berardi Roma, ci risiamo. Il cambio di panchina, con il passaggio del testimone da Eusebio Di Francesco a Cristian Bucchi, ha innescato una serie di problematiche che fino ad oggi si stanno susseguendo a go-go. Sempre a Benevento dovrebbe tornare a disposizione anche Claud Adjapong, fermatosi in occasione della sosta di ottobre a causa di un malanno muscolare rimediato con la nazionale under 21 ed inizia a vedere la fine del tunnel anche Domenico Berardi. Domenico sta meglio con il ginocchio, la situazione è incoraggiante. In questo momento deve però solo pensare al momento del Sassuolo. Quest'estate lo hanno cercato in tanti e Squinzi ha alzato la cifra. In più due infortuni e un rigore sbagliato, che non lo hanno aiutato sotto il profilo morale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.