Attacco di Anonymous al governo italiano: in rete dati riservati

Share

Attacco di Anonymous al governo italiano: in rete dati riservati

Centinaia di file che, secondo quanto annunciato dagli hacker, sono stati sottratti a corpi dello Stato e istituzioni, sia nazionali che europee. Nel corso della giornata di ieri, gli hacker avrebbero pubblicato dati personali relativi al Ministero dell'Interno, al Ministero delle difesa, della marina militare nonché a Palazzo Chigi e Parlamento Europeo, ma la loro origine non sembra essere molto chiara."Cittadini, siamo lieti di annunciarvi, per il diritto della democrazia e della dignità dei popoli, che siamo in possesso di una lista di dati personali relativi al Ministero dell'Interno, al Ministero della Difesa, alla Marina Militare nonché di Palazzo Chigi e Parlamento Europeo".

I documenti pubblicati dagli hacker, però, fanno chiaramente riferimento a fatti recenti - in uno scambio di battute i funzionari di palazzo Chigi e le autorità di sicurezza parlano dell'organizzazione dei sopralluoghi a Bologna per la visita del premier Paolo Gentiloni - e non elementi passati come spesso accade quando hacker pubblicano questo tipo di documenti. E' con queste parole che gli hacker di Anonymous hanno accompagnato la pubblicazione di mail, numeri di telefono, ordinanze di servizio delle questure ma anche buste paga e fotocopie di documenti appartenenti a forze di polizia e forze armate. Per l'ennesima volta lo Stato italiano tradisce ed imbarazza i valori dei nostri militari che hanno giurato di difenderlo.

Attacco hacker a ministeri e governo. "Ma difendere chi? Difendere i propri cittadini o un governo che imbarazza le stesse forze di difesa?". Il fascicolo è coordinato dal sostituto procuratore Eugenio Albamonte, lo stesso magistrato che ha scovato il presunto accesso abusivo ai sistemi informatici istituzionali da parte dell'ingegnere Giulio Occhionero. Ci sono anche le frequenze radio concesse all'Italia per le comunicazioni di sicurezza durante la visita del presidente del Consiglio a Bruxelles, il 19 e 20 ottobre scorsi e dati relativi a una manifestazione del 10 novembre.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.