Arriva rottamazione delle cartelle 2000-2016: termini slittano al 15 maggio

Share

Arriva rottamazione delle cartelle 2000-2016: termini slittano al 15 maggio

Il secondo step sarà inserire i riferimenti alle cartelle o agli avvisi che si vogliono 'rottamare' e, infine, allegare i documenti di riconoscimento (documento di identità e dichiarazione sostitutiva attestante la qualifica del dichiarante).

Chi fa da sé, fa per tre- L'Agenzia delle Entrate-Riscossione, infatti, ha lanciato un nuovo servizio di 'Fai D.A. te' - che contiene l'acronimo D.A., ossia il nome tecnico della rottamazione: definizione agevolata - sul proprio sito internet (www.agenziaentrateriscossione.gov.it) utilizzabile anche senza avere un pin e una password in modo da evitare ai cittadini di recarsi agli sportelli con lo spettro di lunghe, interminabili file.

Una delle novità riguarda chi, pur avendo già aderito alla rottamazione delle cartelle Equitalia, era decaduto a causa del mancato pagamento delle rate di luglio e settembre 2017. In base ad un emendamento riepilogativo del relatore al dl fisco approvato in Commissione Bilancio, i contribuenti potranno trasmettere i dati annualmente o semestralmente, semplificando la procedura.

In sostanza, verrebbero ammessi anche coloro che non avevano presentato precedente istanza di adesione, e quindi la possibilità di aderire alla rottamazione bis verrebbe di fatto estesa a tutte le cartelle Equitalia.

- da chi si vedrà notificare un'iscrizione al ruolo consegnata all'agente della Riscossione entro la fine di settembre 2017. Per quanto riguarda i primi, chi ha ricevuto cioè cartelle dal 1° gennaio al 30 settembre 2017, dovrà pagare l'importo residuo del debito senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.

Vediamo di seguito alcune delle proposte di modifica presentate e che verranno discusse a partire dal 15 novembre 2017.

La novità interesserebbe sia i contribuenti con rate scadute a luglio e settembre 2017 intenzionati ad essere riammessi alla rottamazione che coloro in regola con i pagamenti.

Se molti contribuenti non hanno pagato le rate di luglio e settembre 2017 per problemi economici è difficile pensare che possano, ora, pagare tre rate in un'unica soluzione.

Rottamazione cartelle Equitalia: è fissata al 30 novembre 2017 la scadenza per il pagamento della terza rata ma un emendamento al DL fiscale 148/2017 potrebbe introdurre presto una proroga.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.