Un'altra attrice italiana accusa Weinstein di violenza

Share

Un'altra attrice italiana accusa Weinstein di violenza

Ma chi è? L'interrogativo per il momento è senza risposta, anche perché la donna ha chiesto che non fosse diffuso il suo nome. A rivelarlo è stato il "Los Angeles Times". Dopo aver riportato il fatto alla polizia di Los Angeles martedì, tramite il suo avvocato David Ring, ha rilasciato un'intervista anonima al Los Angeles Times. Il capitalo della polizia della metropoli californiana Billy Hayes ha confermato che nelle ultime ore è stata ascoltata la confessione della modella-attrice, sesta donna che accusa il produttore di violenza sessuale. L'attrice, "molto nota in Italia", ha raccontato che lo stupro sarebbe avvenuto nel febbraio 2013 in occasione dell'ottavo Italia Film, Fashion and Art Fest di Los Angeles. Chiese di salire in camera, lei rifiutò ma se lo ritrovò dietro la porta poco dopo.

La violenza sarebbe avvenuta nell'hotel di Beverly Hills dove alloggiava e dove il produttore, al termine della serata del Festival, si è presentato senza preavviso: "Ha cominciato a farmi molte domande, ma presto è diventato molto aggressivo. Non vado via subito, ci vorrà un po' di tempo per organizzarmi, ma non vedo cosa ci sto a fare in Italia adesso, tornerò quando le cose miglioreranno per combattere le battaglie con tutte le altre donne", ha dichiarato a Bianca Berlinguer durante il programma #Cartabianca. "Mi trascinò nel bagno e mi violentò". Lo stesso regista sapeva che Rose McGowan aveva raggiunto un'intesa per un episodio di molestie sempre in un hotel, anche se recentemente McGowan ha accusato Weinstein di stupro. L'ex procuratore per reati sessuali della contea di Los Angeles sostiene che in presenza di prove Harvey Weinstein rischierebbe un procedimento penale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.