Sfruttamento della prostituzione minorile, tre arresti ad Avellino

Share

L'operazione è stata eseguita sia nel capoluogo irpino sia in altri comuni della provincia.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli per reati di induzione e sfruttamento della prostituzione minorile - ai danni di alcune minorenni del luogo - e violazioni della legge sulla prostituzione.

In manette sono finite tre persone: un 70enne di Mercogliano, che gestiva un noto circolo ricreativo, e due uomini di 50 ed 85 anni, questi ultimi finiti ai domiciliari. I provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dalla Procura del Tribunale di Napoli a conclusione di un'inchiesta che riguarda diverse ragazze minorenni di Avellino e di altre cittadine irpine. Il tariffario andava dai 10 ai 100 euro, in base alle prestazioni e per le ragazzine i guadagni potevano arrivare anche a 1200 euro al mese. Una sorta di "listino" vero e proprio. Nella stanza appartata del circolo è stato sequestrato materiale ritenuto utile alle indagini ma il comandante provinciale dei carabinieri di Avellino ha chiesto la massima collaborazione alle studentesse e ai loro parenti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.