Samsung, benvenuto Bixby 2.0: dagli smartphone alle smart home ma niente italiano

Share

Samsung, benvenuto Bixby 2.0: dagli smartphone alle smart home ma niente italiano

Il nuovo responsabile del progetto Bixby 2.0, di recente subentrato a Rhee In-jong (in molti hanno visto dietro questa mossa un parziale fallimento per la prima generazione dell'assistente vocale), è rimasto piuttosto abbottonato, ma soprattutto ha utilizzato prevalentemente concetti astratti nell'affrontare l'aggiornamento del servizio. E grazie all'intelligenza artificiale sarà possibile chiedere qualunque operazione a Bixby senza perdersi in operazioni complesse. Samsung precisa che in tale ecosistema rientrano smartphone, ma anche TV, frigoriferi, altoparlanti una molteplicità di oggetti connessi ad internet.

Ancora alle prese con problemi linguistici - al momento parla solo inglese e coreano - Bixby punta a competere in un mercato all'esordio ma che vede già diversi attori: Siri di Apple, Alexa di Amazon, Cortana di Microsoft e Google Assistant. "Durante la prima metà del 2000, ho portato il team di Samsung alla creazione del Mobile Intelligent Terminal di Samsung (MITs), che era una prima generazione di smartphone realizzata prima delle serie Galaxy S e Galaxy Note". Inoltre, Bixby 2.0 verrà integrato anche sui televisori Samsung inizialmente venduti negli USA e in Corea del Sud. "Personalmente, sono entusiasta di essere parte di questa grande epoca successiva e questo spostamento è una delle ragioni per cui siamo motivati a continuare a sviluppare il nostro assistente intelligente, Bixby".

Samsung sta anche collaborando con sviluppatori terzi per migliorare l'integrazione di Bixby nelle app Android. A meno di un anno di distanza dal debutto, per Samsung il suo Bixby è pronto per passare al livello successivo.

Per consentire a Bixby di essere in grado di accendere e spegnere gli strumenti come un termostato o una lampada smart, Samsung rilascerà il suo nuovo kit di sviluppo del software, disponibile per i programmatori a partire da oggi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.