Roma, De Rossi si, Pellegrini ni, Strootman no

Share

Roma, De Rossi si, Pellegrini ni, Strootman no

Con tre giorni di allenamenti veri e una rifinitura, la Roma spera di metterli a disposizione di Di Francesco, ma senza forzare troppo, visto che poi mercoledì è in programma una partita di fuoco a Londra contro il Chelsea.

Molto più mistero avvolge invece le condizioni di Pellegrini e Strootman: i due, che sono usciti malconci entrambi dall'ultima sfida di campionato contro il Milan, rappresenterebbero il vero problema di formazione di Di Francesco, rappresentando l'uno l'alternativa dell'altro. Difficile capire se la trattativa si chiuderà in tempi brevi, ma di certo Manolas ha "il coltello dalla parte del manico" con molti club che sarebbero pronti a questo tipo di offerta per lui.

A centrocampo a fare compagnia a De Rossi e Nainggolan (rimasto a Trigoria per la mancata convocazione col Belgio) con ogni probabilità sarà Lorenzo Pellegrini che oggi ha svolto lavoro individuale in palestra per recuperare dall'edema al polpaccio.

Sale la febbre Roma-Napoli, anche se allo stadio Olimpico (sabato ore 20.45, aperto il settore ospiti solo per i tifosi non residenti in Campania) ci saranno solo 40 mila spettatori. Difesa praticamente fatta con Florenzi e Kolarov ai lati di Manolas e Fazio, mentre Alisson sarà il portiere. Se lo schiererà da esterno basso al posto di Bruno Peres, in avanti giocheranno El Shaarawy, Dzeko e Perotti; se invece lo avanzerà, Perotti potrebbe partire dalla panchina.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.