Record a Torino, donatore salva la vita a 9 persone

Share

Record a Torino, donatore salva la vita a 9 persone

I primi cinque trapianti si sono svolti all'ospedale Molinette, coinvolgendo più sale operatorie mentre gli altri interventi hanno coinvolto l'equipe medica di Bergamo e Novara. Più raramente a questi organi trapiantati si aggiungono il cuore e il polmone.

Quando si sviluppa un processo di donazione di organi o tessuti da un donatore deceduto, solitamente a beneficiarne sono 2 pazienti che ricevono i reni ed un paziente che riceve il fegato.

Quanto è capitato ieri è davvero particolare: da un soggetto deceduto sono stati prelevati organi di cui hanno beneficiato ben 9 riceventi di trapianto. E' poi possibile separare il fegato in 2 parti, una più piccola (il lobo sinistro) a favore di un bambino, e la restante parte ad un adulto.

"Da questo atto di generosità - spiegano ancora dalle Molinette - si sono intrecciati i destini di tanti pazienti in attesa di trapianto, di sesso ed età differenti, di regioni ed origini diverse, tutti accomunati dalla necessità di ricevere in dono un trapianto per poter continuare a vivere".

A beneficiare del trapianto del cuore è stata una donna piemontese di 41 anni affetta da cardiopatia restrittiva. Il polmone sinistro è andato a un uomo di 62 anni residente in Sardegna e affetto da fibrosi polmonare, mentre quello destro a una donna di 54 anni anche lei sarda affetta da bronco-pneumopatia polmonare cronica ostruttiva. Il rene sinistro è andata ad una nigeriana di 47 anni, residente in Piemonte, in dialisi a causa di una nefrosclerosi ipertensiva, quello destro a un siciliano di 47 anni, al secondo trapianto per la perdita di funzione di un precedente trapianto. La parte sinistra del fegato ha salvato un bambino all'ospedale di Bergamo, mentre la parte destra un uomo di 67 anni della Campania, con una cirrosi epatica. La donatrice era una donna morta a quarantotto anni per emorragia celebrale all'ospedale della Carità di Novara: i familiari hanno testimoniato la sua volontà di donare gli organi e così diverse persone si sono ritrovate unite da un destino comune. "Le cornee saranno donate alla Banca delle Cornee", dove due pazienti sono in lista d'attesa per l'impianto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.