Precari città metropolitana di Milano occupano sede Provincia

Share

Precari città metropolitana di Milano occupano sede Provincia

Lo hanno annunciato con un comunicato gli stessi "33 precari, con contratto in scadenza al 30 settembre 2017". Alla fine, il sindaco Sala si è detto soddisfatto: "La situazione di Milano è abbastanza sotto controllo a questo punto, grazie anche alla solidarietà degli altri Sindaci avremo nel riparto dei fondi una quota che ci permetterà di salvare il bilancio". Nel 2018, vogliamo che si giunga al superamento della precarietà per noi e per il nostro Ente. Siamo consapevoli che solo la garanzia di risorse certe e la revisione della Legge Delrio potranno garantire un futuro alla Città metropolitana.

CITTA' La Città Metropolitana, a Palazzo Isimbardi, ospiterà oggi un incontro tra amministratori sul "nodo" delle infiltrazioni mafiose.

I precari, attraverso il loro coordinamento, si dicono "fiduciosi che l'intervento del Sindaco possa essere risolutivo, consentendo la prosecuzione dei nostri 33 contratti di lavoro e quindi la continuità dei servizi erogati ai cittadini". Ieri "i Sindaci delle Città metropolitane hanno incontrato, a Roma, il premier Gentiloni e il Presidente dell'Anci ed emergono spiragli positivi per le problematiche di bilancio dell'Ente e il rinnovo dei nostri contratti - affermano i precari - L'incontro con noi, preannunciato dal Sindaco Sala", si terrà oggi a Palazzo Isimbardi "a chiarire, si auspica, la ormai generale situazione di incertezza". Ma l'occupazione di Palazzo Isimbardi "proseguirà". Inoltre, per consentire alla Città Metropolitana di Messina di poter variare il Bilancio di Previsione e scongiurare la nefanda ipotesi del dissesto, è necessario che il Governo Regionale Siciliano faccia chiarezza su un impegno assunto con il Governo Nazionale, e codificato nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 marzo 2017.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.