Nuova terapia genica contro il cancro: trasforma linfociti in killer del tumore

Share

Nuova terapia genica contro il cancro: trasforma linfociti in killer del tumore

Tale terapia è stata appena introdotta nel mercato farmaceutico americano, e costerà 373mila dollari a paziente; nonostante i costi elevati, si tratta di un avanzamento importante per i soggetti che non hanno ricevuto beneficio da altri trattamenti.

L'Ente regolatorio statunitense per i farmaci (Fda) ha approvato una seconda terapia genica contro una forma di tumore del sangue: è un trattamento da somministrarsi una sola volta contro la forma aggressiva di linfoma negli adulti. l'Fda ha autorizzato l'immissione in commercio del trattamento, che utilizza la stessa tecnologia - definita CAR-T - della prima terapia genica approvata in Usa lo scorso agosto e mirata contro la leucemia dei bambini. "Negli ultimi decenni - ha proseguito il dirigente - la terapia genica è passata da un concetto promettente a una soluzione pratica a forme mortali e in gran parte non manipolabili di cancro". Potenzialmente, negli Stati Uniti riguarderebbe circa 3.500 pazienti all'anno. Il trattamento genetico agisce sulle cellule del paziente trasformandole in "un farmaco vivente". Gli scienziati hanno messo a punto una terapia rivoluzionaria, che si presenta come alternativa possibile per i malati di tumore del sangue: si chiama Yescarta, viene prodotta dalla Kite Pharma, ed è in grado di trasformare le cellule del sistema immunitario in veri e propri killer del cancro. Nello studio clinico, il trattamento è stato somministrato a 101 pazienti: il 72% ha registrato una diminuzione delle dimensioni del tumore e circa la metà dei pazienti trattati non mostrava segno della malattia a distanza di 8 mesi. E' quindi una immunoterapia, mirata a risvegliare il sistema immunitario per combattere il cancro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.