NPL: in consultazione le modifiche di rafforzamento alle Linee guida BCE

Share

NPL: in consultazione le modifiche di rafforzamento alle Linee guida BCE

Intanto a Piazza Affari si ragiona sugli effetti delle nuove regole Bce sui crediti deteriorati e le banche affondano a partire dal Banco Bpm (-5%), seguito da Ubi Banca (-4%), Bper Banca (-3%), Unicredit (-2%).

La copertura totale sui crediti deteriorati non garantiti deve avvenire nell'arco di due anni, quella sui crediti garantiti entro sette. Le nuove istruzioni sono state aggiunte al vademecum dello scorso 20 marzo, che contiene i consigli-disposizioni che la Bce fornisce alle banche su come gestire le proprie sofferenze. Le banche che dovessero deviare da queste indicazioni dovrebbero renderne conto alla supervisione Bce che sulla base delle spiegazioni ricevute valuterà la necessità di misure di supervisione aggiuntive.

Verra' comunque chiesto alle banche di portare gli accantonamenti al 100% in maniera graduale e lineare.

In caso il credito deteriorato sia in parte garantito e in parte non, la banca centrale precisa che verrà applicata una tempistica diversa sulle singole porzioni del medesimo Npl. E comunque l'SSM continuera' a chiedere alle banche con un elevato Npe ratio di accelerare la cessione di crediti dubbi.

Il target da perseguire sarebbe quello di riportare i nlp ai livelli ante crisi, cioè quelli del 2007: solo raggiungendo quelle quote è possibile che le banche escano dalle difficoltà in cui si trovano attualmente.

La consultazione resterà aperta fino all'8 dicembre prossimo.

"Se la regola fosse applicata anche allo stock avrebbe un impatto significativo sui bilanci, talmente significativo che ci sembra molto improbabile la sua implementazione", affermano in una nota di oggi gli analisti di Equita.

E per Equita sim "in generale è una normativa che rischia di penalizzare le Pmi, che vedrebbero salire il costo del credito unsecured in modo significativo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.