"Non affitto a meridionali e stranieri": bufera su Padova

Share

Torna la disputa della gente del Nord che non vuole la gente del Sud. "Mia figlia sta cercando casa a Padova- scriveva il medico sul social network in un post poi rimosso- una sistemazione per poter fare un corso di formazione lavoro".

C'era persino un annuncio che dice che l'affitto va solo a "ragazze di bella presenza del nord, no ai meridionali". Vengono presi di mira anche i sardi. "Ci sono divieti anche per lavoratori, ciccioni, neri, marocchini, persone in cattive condizioni di salute". Cose "da non credere", ma purtroppo reali. Giustamente indignato il medico ha affidato i suoi pensieri ad un post sempre su Facebook. "L'ho fregato talmente alla grande che manco ha voluto vedere il documento". Un'altra donna, Cinzia, sostiene che solo "pagando il 50 per cento in più o in nero, magicamente si aprono le porte".

IL CASOPADOVA Niente case affittate a immigrati e meridionali. E ancora: "Una volta ricevetti una telefonata da una signora di Rovigo per una cucciola che avevo messo in adozione".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.