Napoli, l'opera d'arte di Kapoor per la metro: 250 tonnellate d'acciaio

Share

Napoli, l'opera d'arte di Kapoor per la metro: 250 tonnellate d'acciaio

La nuova linea, grazie all'apertura di 4 nuove stazioni, metterà in collegamento la Cumana con la Circumflegrea e sarà gestita sempre dall'Eav, l'Ente autonomo volturno, società partecipata della Regione Campania.

Napoli - Dopo sette anni di attesa completata l'installazione dell'opera dell'artista angloindiano Anish Kapoor realizzata per la stazione di Monte Sant'Angelo a Fuorigrotta, sulla linea 7 della metropolitana, che aprirà nel 2019.

La scultura di Kapoor era finita in naftalina per 5 anni, con le lastre in acciaio corten stipate nel porto di Pozzuoli. Qualcuno pensava a reperti archeologici. "Un'opera di architettura contemporanea molto importante, dall'evidente significato mitico-allegorico, tanto che mi era venuta in mente una battuta con un'opera che si doveva realizzare a Napoli", ha spiegato De Luca sorridendo e riferendosi evidentemente al "Corno", l'istallazione natalizia che ssi sarebbe dovuta realizzare sul lungomare prima del "no" della soprintendenza. Con una bretella che costituirà la linea 7. Riapriamo un cantiere bloccato da novembre 2012 perché nel nostro Paese il miracolo vero è completare opere.

Sulla crisi di Anm, l'azienda trasporti di proprietà del Comune di Napoli, De Luca è stato chiaro: "La Regione eroga per il Comune di Napoli 3 miliardi di euro all'anno. La stazione sarà un lavoro delicato, serve a creare raccordo con metropolitana, Cumana e rete Eav".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.