Milan, parla Mirabelli: "Conte? C'è grande stima di Montella. Belotti? Chissà…"

Share

"Stiamo seguendo molti giocatori, non posso dire quali, sia europei che sudamericani". Una delle cose più complicate è stato il rinnovo di Donnarumma. Ci siamo scontrati con una realtà importante. Poi ce l'abbiamo fatta. Se non crede nel nostro progetto?

Mirabelli non esclude un ritorno su Andrea Belotti: "Forte e milanista, vedremo in futuro". E' stata una cosa difficile per vari motivi. In particolare ha commentato un eventuale ingaggio di Antonio Conte, che ha ribadito di voler tornare in Italia: "Conte?"

Sullo scetticismo nei confronti del Milan, più in generale: "Ognuno ha la propria idea, c'è chi ne ha una propositiva e chi invece ci guarda con diffidenza".

Mirabelli esprime un giudizio su Pietro Pellegri ed Eddy Salcedo: "Sono due ottimi prospetti". Però il Genoa è diventata una bottega un po cara...

Infine qualche parola su Mastour, un talento che sembra essersi perso: "Abbiamo il dovere di recuperarlo, è a scadenza di contratto e non siamo riusciti a mandarlo a giocare perché ha un contratto molto alto per un giocatore del 1998".

La conclusione è per l'acquisto di Bonucci: "Non era neanche preventivato".

"Poi quando mi trovavo con Lucci [l'agente del giocatore] per parlare di Bertolacci, più volte mi faceva battute su Bonucci e io gli dicevo di non farmi perdere nemmeno tempo". Fin quando ho parlato direttamente con Leo per verificare e ho visto che aveva una grandissima voglia e i presupposti per portarlo a Milano. Ne parlai con Fassone e gli dissi 'o la chiudiamo in 24-48 ore o lasciamo perdere'.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.