Koulibaly: "Scudetto, crederci ma non pensarci per ora"

Share

Koulibaly:

Sabato non sarà solo un duello fra me e lui, è una partita tra Roma e Napoli. E non solo un sogno, ma ci crede davvero, come il resto della squadra. Io posso fermare Dzeko, poi magari fa gol un altro ed è finita. Quando e' arrivato mi ha detto: "Se fai come ti dico io diventerai un grandissimo". Proprio oggi mi ha fatto vedere un video con dei miei errori, così mi aiuta a migliorare. "Con Sarri il calcio è matematica, insomma".

A Napoli il patto Scudetto è stato già fatto.

Intervistato da Il Messaggero e Il Mattino, Koulibaly ha parlato degli obiettivi del Napoli con molta fiducia sul gruppo azzurro: "Ci crediamo, mi hanno raccontato cosa vuol dire vincere a Napoli, ma ora voglio viverlo". Conta battere la Roma adesso. La Juve è più forte? "Non lo so, ma mi diverto a giocare qua".

Il difensore dimostra di aver assimilato tutti i crismi della napoletanità, soprattutto per quanto riguarda la rivalità con la Juventus: "Hanno una storia diversa, hanno i soldi e comprano grandi calciatori".

Tra i big match della giornata figura la sfida tra Roma e Napoli, con Koulibaly che analizza l'avversario: "Se non siamo squadra rischiamo di perdere, al contrario è più facile vincere". Sarà un bel campionato.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.