Firenze, dramma al reparto maternità: neonato muore all'ospedale Careggi

Share

Firenze, dramma al reparto maternità: neonato muore all'ospedale Careggi

Ne ha dato notizia per prima l'edizione on line di Repubblica Firenze. Una mamma ha avuto il cosiddetto "parto precipitoso" in corridoio, fuori dalla sala parto, e la neonata è caduta sul pavimento battendo la testa. Per quanto accaduto i genitori hanno sporto denuncia. La stessa Azienda sanitaria ospedaliera fiorentina ha confermato il decesso del piccolo e ha avviato le procedure per capire le cause del prematuro decesso. Secondo quanto riportano alcuni giornali locali, la partoriente si era recata al San Raffaele insieme al compagno 35enne dopo che le si erano rotte le acque. Una verifica necessaria per accertare "che non ci siano state falle nel percorso di assistenza offerto alla paziente dallo staff sanitario dell'ospedale San Raffaele".

La Commissione è composta dal direttore sanitario dell'Ats Maurizio Panciroli, dal medico legale dell'Asst Santi Paolo e Carlo di Milano Antonio Vitello, dal direttore della Clinica di ostetricia e ginecologia dell'ospedale San Paolo Anna Maria Marconi e dal direttore di neonatologia dell'Asst di Lecco Roberto Bellù. Intanto intervenuto sulla vicenda anche l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera che ha dichiarato di avere istituito una commissione di verifica incaricata di chiarire Se il personale del San Raffaele quella notte abbia rispettato i protocolli che valgono in tutti gli ospedali. Si tratta di circa il 21% del totale e affermano di essere state vittime di una qualche forma - fisica o psicologica - di violenza ostetrica alla loro prima esperienza di maternità.

"L'ecografia di controllo ha rassicurato sulla salute del nascituro - si legge ancora nella nota - In tarda serata, nonostante il tracciato fosse normale, si sono verificate condizioni che non hanno consentito la prosecuzione del parto naturale e si è proceduto con il cesareo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.