Due africani entrano all'oratorio e cercano di rapire tre ragazzini italiani

Share

Due africani entrano all'oratorio e cercano di rapire tre ragazzini italiani

Portati al comando di Vimercate, i due sono stati identificati per kenioti, immigrati regolari e incensurati. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, nel pomeriggio di ieri, domenica 15 ottobre, la donna sarebbe entrata nel bar di un oratorio di Carugate, in provincia di Milano, dove avrebbe afferrato per le braccia tre bambini di 7, 10 e 11 anni, tentando di portarli all'esterno dove ad attenderla c'era il fratello. I due sono del Kenya. Entrambi sono accusati di tentato sequestro di persona e sono stati reclusi nel carcere di San Vittore a Milano. A fermarli sono stati i carabinieri della stazione di Carugate (Milano), per tentato sequestro di minori. Poco distante la aspettava il fratello in auto. Gli stranieri sono entrati in oratorio, domenica nel tardo pomeriggio, mentre decine di bimbi giocavano tra le sale della struttura. La donna africana ne ha avvicinati tre e, dopo averli presi per un braccio con l'aiuto di suo fratello, si è diretta verso l'uscita. Alcuni genitori presenti nella struttura l'hanno però bloccata e hanno chiamato il 112.

Sono ancora sconosciuti i motivi dello strano comportamento dei due.

Vista la reazione dei presenti i due sono fuggiti e, grazie all'intervento dei militari chiamati dai genitori, sono stati bloccati poco più tardi. Intanto proseguono gli accertamenti per determinare le motivazioni del gesto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.