Cile, Sampaoli smonta Vidal: ''Ha bisogno di uno specialista''

Share

Cile, Sampaoli smonta Vidal: ''Ha bisogno di uno specialista''

In Cile volano gli stracci dopo l'esclusione della Roja dal Mondiale in Russia. Un risultato profetizzato dall'ex commissario tecnico della Roja, oggi sulla panchina dell'Argentina, Jorge Sampaoli, che circa due anni or sono si lasciò scappare in compagnia di Sergio Gilbert, giornalista cileno, dei commenti poco morbidi nei confronti dei giocatori della Nazionale. Ma la forza del vecchio Cile era la "Garra" e il cinismo che l'hanno resa una delle più importanti nazionali al mondo. "Vidal dovrebbe farsi visitare da un medico". Ama l'alcool, talvolta esagera e non si controlla. Edu Vargas ogni volta che lo vedo sta sempre peggio, Mati Fernandez non è più al livello che ci si aspetta da un giocatore da Nazionale, Pinilla pensa solo alle feste quando lo convoco. "Mi ricordo che una volta in aereo verso Lima mi chiese di bere una birra, ma io gli dissi di no, perché avremmo dovuto incontrare dei dirigenti della federazione - racconta Sampaoli - Lui non mi diede ascolto, e fu visto dai compagni con una bottiglia di whiskey in mano". Parlare di lui mi fa venire in mente le feste a cui ha preso parte anche durante il ritiro. Alexis Sanchez sta sempre con le cuffie e ascolta musica rimanendo sempre in disparte. "Medel ha smesso di bere, ma non la voglia di divertirsi".

"Grazie alla mia selezione per tutti i bei momenti".

Ma l'uomo che ha tradito di più il Cile è stato Arturo Vidal. Questo è un momento molto difficile ed è qui che si vedono i forti . Il cileno ti risponderà: ma quale guerriero? .

Share


© . Tutti i diritti riservati.