Candreva, assalto al derby: "Milan arrabbiato? L'Inter lo sarà di più"

Share

Candreva, assalto al derby:

I risultati ti aiutano. Vogliamo rimanere più in alto possibile.

SULLE PROSSIME GARE - "Siamo l'Inter, dobbiamo provare a vincere tutte le gare". Ci aspettano due gare importanti. Noi siamo un gruppo unito formato da ragazzi per bene e professionisti.

Milan. "Arriva da partite non positive, sarà arrabbiato ma noi dobbiamo esserlo di più perché vogliamo vincere". Joao non lo abbiamo ancora visto bene. La sfida tra le due compagini del capoluogo lombardo arriva tra l'altro in un momento di cruciale importanza e una sconfitta potrebbe avere risvolti piuttosto negativi sia per l'una che per l'altra squadra.

Su Spalletti "Ci chiede di non dare punti di riferimento ma è tutto molto relativo". Ritorno all'Inter con l'entusiasmo di sempre, c'è una partita importante da preparare e siamo carichi. Entrambe sentitissime, la settimana prima del derby è bella e si vive con qualche battuta scherzosa. Ce ne sono poche di partite così, il derby dà qualche energia, qualcosa in più. Possibilità che Candreva possa essere schierato anche sulla trequarti: "Non sono mai stato provato in quella posizione, anche se il ruolo conta fino a un certo punto".

Si è parlato del ruolo di trequartista, che hai già ricoperto.

Critiche. "In campo si deve pensare poco, su tanti cross che faccio magari qualcuno va fuori o alto". Icardi però spesso li trasforma in gol. "Lo scorso anno nel derby ho fatto gol da quella posizione". Faccio bene allo stesso modo. L'Inter ha fatto sei vittorie e un pareggio, un inizio di campionato positivo. Ho fatto bene con i miei compagni nelle prime uscite, si può sempre migliorare e si può far sempre meglio. Non andare in Russia sarebbe dura da digerire, ma ci penseremo da novembre.

Come si riesce a convivere in questo mese con il pensiero dei Mondiali? Spero domenica andrà diversamente. La differenza rispetto alle partite in biancoceleste contro la Roma? "Molto simili perché sono due grandi derby da giocare". I sorteggi? Non ci sono squadre in particolare da evitare, sono tutte ostiche.

Sugli obiettivi stagionali ed il prossimo futuro: "Vogliamo fare campionato importante e all'altezza di questa maglia".

Il gol non è mai stato una mia ossessione. "Vorrei segnare quanto prima ma il bene della squadra è più importante".

Gol importante con la Nazionale, ci voleva... Sono contento di aver trovato il gol, voelvamo essere testa di serie ai playoff. "Ora prepariamo il derby e vediamo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.