Avvelenamento da tallio: altra vittima

Share

Avvelenamento da tallio: altra vittima

È morta questa notte anche Maria Gioia Pittana, terza componente della famiglia Del Zotto colpita da intossicazione da tallio. E' quanto comunica la direzione generale dell'Asst, Azienda Socio Sanitaria, di Monza. L'avvelenamento da tallio aveva riguardato anche la sorella di Patrizia, figlia d 58 anni, le cui condizioni sono stabili, e la badante della famiglia era stata ricoverata nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Desio. Circa 800 i novesi che si erano dati appuntamento alla chiesa di Sant'Antonino Martire per i funerali. Nel frattempo, i primi esiti dell'autopsia, disposta dal pm di Monza Vincenzo Nicolini titolare del fascicolo aperto a carico di ignoti per l'ipotesi di omicidio colposo, hanno confermato il decesso per avvelenamento da metallo pesante, riscontrato in altissima concentrazione soprattutto nel corpo della 62enne.

Sono ancora attesi i risultati dei test su campioni di escrementi di piccione, di topo, su sacchettini di topicida e animali morti, prelevati nella mansarda e nel fienile del casale di Varmo e su patate stoccate in alcuni locali della casa, che potrebbero essere contaminati da pesticidi o da topicidi a seguito della derattizzazione eseguita nel periodo estivo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.