Altri casi di malaria: quattro braccianti agricoli colpiti nel Tarantino

Share

Altri casi di malaria: quattro braccianti agricoli colpiti nel Tarantino

E' quanto affermato dal direttore sanitario dell'Asl di Taranto, Stefano Rossi.

Hanno la malaria i quattro braccianti, tre marocchini e un sudanese, ricoverati in isolamento nel reparto infettivi dell'ospedale San Giuseppe Moscati di Taranto. I quattro stranieri, tutti braccianti impiegati nelle campagne di Ginosa Marina, si erano presentati in ospedale in condizioni gravi. Sono in corso esami di laboratorio per confermare i sospetti di malaria. Il periodo di incubazione della malaria va da quindici giorni ad un mese. È chiaro che la malattia l'hanno contratta qui e non l'hanno portata qui dal luogo da cui provenivano.

Lo ha reso noto la Asl di Taranto: i pazienti si sono recati in ospedale con i classici sintoni - febbre, vomito, diarrea - e in alcuni casi anche cefalea e dolori addominali. "Attualmente tre dei quattro pazienti sono pienamente fuori pericolo, mentre uno è sfebbrato ma necessita ancora di terapia di supporto". La situazione, si aggiunge, è "pienamente sotto il controllo dell'Azienda sanitaria locale e non desta alcuna preoccupazione né dal punto di vista sanitario né da quello sociale".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.