Usa, uccise afroamericano, assolto poliziotto: sale la tensione a St. Louis

Share

Alcuni dimostranti hanno rotto le finestre di alcuni edifici e hanno lanciato mattoni e bottiglie contro gli agenti, nove dei quali sono rimasti feriti assieme a un soldato. Jason Stockley, questo il nome del poliziotto, nel frattempo ha lasciato il servizio e si è trasferito a Houston.

Stando a quanto sostenuto dal giudice, è stata impossibile dimostrare la colpevolezza di Stockley "oltre ogni ragionevole dubbio" o ad argomentare in modo persuasivo che l'accusato "non abbia agito per autodifesa, sparando al presunto spacciatore Anthony Lamar Smith". Smith, secondo le telecamere della polizia, aveva tentato due volte di urtare con la sua auto quella degli agenti.

Le violenze per le strade sono scoppiate non appena è stato reso noto il verdetto del Tribunale e ne ha fatto le spese anche la casa del sindaco di St. Louis, Lyda Krewson, he cha subito danni notevoli per l'assalto cui è stata sottoposta dai manifestanti più violenti. Dopo tre minuti di inseguimento, J.

Il processo era seguito con molta attenzione in città, sede di altri scontri e tensioni già nel 2014, dopo l'omicidio del 18enne Michael Brown, ucciso nel sobborgo di Ferguson, che dette il via al movimento Black Lives Matter.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.