Us Open: Nadal trionfa

Share

Us Open: Nadal trionfa

Nadal batte Anderson - Se la finale femminile è stata inedita e ha incoronato una nuova campionessa, nel maschile Rafa Nadal non fa sconti e sbatte la potenza del suo dritto in faccia a possibili sorprese. Il ritiro di Andy Murray a due giorni dall'inizio degli US Open ha portato ad una rivoluzione totale del tabellone, ma incredibilmente si è deciso di trasformare Marin Cilic e non Roger Federer nella testa di serie numero due. Certo ha imparato a gestirsi, dando il giusto peso a quei Masters 1000 dove una volta avrebbe dato tutto: è vero che questa estate ha perso con talenti come Shapovalov a Montreal e Kyrgios a Cincinnati, ma si trattava quasi di un altro sport e bisogna dirlo anche ai tanti, troppi, per i quali Umago vale Indian Wells e Indian Wells vale Wimbledon.

Rafael Nadal si è aggiudicato gli US Open 2017, il suo secondo Slam della stagione, dopo il record parigino, regolando per 63 63 64 il sudafricano Kevin Anderson in una finale sostanzialmente senza storia. Anderson è disarmato - La Gazzetta dello #Sport - Tennis, US Open, finale: Nadal. Per Nadal, sempre più numero uno del ranking Atp, si tratta del 16° successo in un torneo dello Slam. Sei stato un idolo per me ed è difficile affrontarti. Nel terzo set, addirittura, il break arriva già nel primo gioco, a testimonianza della confusione emotiva del sudafricano, arrivato a trentun anni suonati a giocarsi la prima finale slam della sua carriera. "Ma io sono una persona normale che accetta le cose in maniera molto naturale, che non ha alti e bassi, che nei momenti negativi non si abbatte e nei momenti positivi probabilmente come ora, non crede di essere così brava".

Partita dominata dallo spagnolo che ha un 84% di punti con la prima di servizio e 70% con la seconda. In precedenza Nadal s'impose a New York nel 2010 e nel 2013. Lo spagnolo allunga invece nei confronti di Novak Djokovic, che resta fermo a quota 12 a causa di una stagione davvero sfortunata.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.