Tavecchio tranquillizza Ventura: "Gli abbiamo rinnovato la fiducia"

Share

Tavecchio tranquillizza Ventura:

Secondo Casapound l'intervento di Tavecchio alla festa, che è in programma a Latina venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 settembre, sarebbe previsto sabato alle ore 18 nel corso della "presentazione del libro di Claudio Palmulli Il vento sulle braccia, con Nina Moric, Serena Grasso (presidente di Impavidi Destini), Luca Marsella, candidato presidente di Cpi a Ostia, municipio teatro di molte delle battaglie di Palmulli, e il saluto del presidente della Figc Carlo Tavecchio in video". Al termine del consiglio federale, Tavecchio spiega di avere "rinnovato la piena fiducia a Ventura"."Gli ho telefonato dicendogli che siamo con lui, faccia quello che deve fare e lo faccia bene -spiega il numero uno della Figc-". Noi valuteremo al momento opportuno e nel caso sarà una valutazione congiunta con Ulivieri, il consiglio federale e Ventura stesso, ma non posso dirlo adesso'.

L'uscita di Tavecchio non sorprende Ventura che, a Reggio Emilia, incassa e non reagisce. Che, a proposito del modulo e delle critiche piovutegli addosso dopo avere deciso la disposizione tattica della squadra al Bernabeu, ammette che "chi fa questo lavoro deve imparare ad accettare le critiche, purché siano costruttive: quelle aiutano a crescere". L'ipotesi della non qualificazione al Mondiale la riterrei un'apocalisse. Siamo stati bravi ad arrivare alla sfida a pari punti, meno bravi nel match. "E non pensiamo all'Apocalisse, come la chiama Tavecchio, della mancata qualificazione". Il ct, tornando sulla figuraccia, ha ammesso di aver capito che "il 4-2-4 è sostenibile solo quando sai che puoi condurre il gioco".

La Spagna dunque ha vinto la battaglia, ma la guerra è ancora tutta da preparare? Ho parlato con Gianni Infantino per quanto riguarda il sistema di qualificazione: non è possibile non tenere conto di quattro titoli mondiali. E' contro la storia. "Comunque a breve si lavorerà in questo senso". Con o senza Ventura.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.