Suona la prima campanella: gli auguri del sindaco agli studenti

Share

Suona la prima campanella: gli auguri del sindaco agli studenti

Sono le ragazze e i ragazzi che tornano tra i banchi nelle scuole statali e paritarie, a partire da oggi, lunedì 11 settembre. Restando anche la libertà di movimento delle singole scuole. I numeri della popolazione scolastica gravellonese 2017/2018 presso la scuola dell'Infanzia "Monumento ai caduti", l'asilo nido comunale, la scuola dell'Infanzia statale, la primaria "Francesco Albertini" e la scuola media "Galileo Galilei", non si discostano molto dall'anno passato. I primi a rientrare a scuola sono stati gli studenti della provincia di Bolzano, che hanno dovuto dire addio alle vacanze già il 5 settembre. E aggiunge: "Libri e penne sono le armi più potenti, come ci ha ricordato nel suo discorso all'Onu Malala Yousafzai, una ragazza come voi, giovane Premio Nobel per la pace, perseguitata nel suo Paese per le battaglie condotte per i diritti civili, primo fra tutti proprio quello all'istruzione".

Il numero delle studentesse e degli studenti è in leggero calo, lo scorso anno erano 754.438.

Lungo il ponte del 25 aprile e 1° maggio ma solo per le scuole che decideranno di farlo, anticipando appunto l'inizio delle lezioni: il 25 è mercoledì, con tre giorni di sospensione (es. nel Lazio iniziando il 12 settembre le lezioni invece che il 15) alle elementari si può tornare a scuola il 2 maggio, sfruttando anche un weekend e il 1° maggio.

Dal Ministero dell'Istruzione viene precisato: "Di questi, 948.900 frequenteranno la scuola dell'infanzia, 2.538.095 la scuola primaria, 1.637.535 la secondaria di I grado e 2.633.319 quella di II grado". Quest'ultima novità rischia di trasformarsi infatti un autentico boomerang per i docenti e i sindacati della scuola. Godiamoci il Primo Giorno di Scuola 2017 con un po' di pace e una buona colonna sonora che è importante. Ed è sempre dietro l'angolo l'aumento dell'orario di servizio a 20 o 22 ore settimanali per i professori delle scuole medie e superiori.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.