Spesometro, arriva la proroga al 28 settembre: i dati da inviare

Share

Spesometro, arriva la proroga al 28 settembre: i dati da inviare

Prorogata la scadenza dello Spesometro 2017: la comunicazione su dati e fatture relative al primo semestre di quest'anno va fatta entro il 28 settembre all'Agenzia delle Entrate. Ad annunciarlo è il ministro dell'Economia e delle Finanze che ha firmato il dpcm di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

I Commercialisti, che avevano richiesto lo slittamento, si ritengono però insoddisfatti della proroga di soli 10 giorni, in quanto auspicavano di arrivare almeno al 2 ottobre, si legge in un comunicato pubblicato sul sito internet del CNDCEC.

Lo spesometro è uno strumento fiscale che obbliga i soggetti come i commercianti, le imprese e gli operatori finanziari (banche incluse) a comunicare tutti i dati delle fatture emesse e ricevute con importo pari o maggiore a 3.600 euro. Da quest'anno non è più annuale, bensì semestrale, ma dall'anno prossimo diventerà trimestrale. Il contribuente nella comunicazione per lo Spesometro 2017 deve indicare tutti i dati e tutte le fatture emesse, quelle d'acquisto ed eventuali modifiche, indicando data di emissione e registrazione.

28 febbraio 2018 per il secondo semestre 2017.

Quali sono le sanzioni previste.

. Sono esclusi gli scontrini fiscali, le ricevute fiscali, le schede carburanti. La multa è dimezzata se l'invio avviene entro 15 giorni dalla scadenza.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.