Roma-Atletico Madrid in DIRETTA: probabili formazioni, azioni salienti

Share

Roma-Atletico Madrid in DIRETTA: probabili formazioni, azioni salienti

Finisce a reti inviolate l'attesissima sfida dell'Olimpico tra Roma e Atletico Madrid. Dopo una prima frazione equilibrata e con diverse palle-gol nitide, nonostante un atteggiamento molto attento in difesa sia della Roma che dell'Atletico, regge lo 0-0 all'Olimpico! Si tratta dell'ultima occasione del primo tempo.

Si tratterà infatti della prima volta in Europa per mister Di Francesco e allo stesso tempo della prima volta senza Francesco Totti in Champions League per i giallorossi (dopo 25 anni!). Alisson chiude bene su Griezmann poi la Roma inizia a carburare. Roma-Atletico Madrid è in programma martedì 12 settembre alle ore 20:45.

Bruno Peres 6 - Una partita senza infamia e senza lode per il brasiliano, che riesce comunque a cavarsela. Manolas tiene Griezmann e non è facile. "Sono innamorato dello stadio, lo stadio fa impressione perché la gente sta piegata verso il campo". Di Francesco punta sul classico 4-3-3 con Defrel largo a destra.

La partita si accende e al 31' Nainggolan sfiora il gol.

C'è equilibrio in Roma Atletico Madrid secondo i bookmaker. Filtrante perfetto per Vietto, che salta entrambi i centrali della Roma. Il reparto arretrato completato verrà poi completato dal capitano Ciavattini, da Cargnelutti al centro e da Trusescu, che ricoprirà il ruolo di terzino sinistro. Alisson salva su Correa, spagnoli più incisivi. "Ma è il campo che deve parlare". E in attacco non si vede quasi mai. A dieci dalla fine Pellegrini preleva Nainggolan, ma è ancora una volta l'Atletico a rendersi pericoloso all'83', ancora con Correa, che con una botta di fuori sbatte nuovamente su Alisson. Ultimi dieci minuti, è una battaglia. Confermati i tre a centrocampo: Nainggolan, Strootman e De Rossi, con Gonalons pronto a subentrare. L'argentino però con uno scavetto non riesce a superare Alisson in uscita. Abbiamo bisogno di giocatori che si prendano responsabilità e trascinino la squadra, confido molto in loro, contro l'Atletico ci vogliono giocatori caratteriali. Infine parla dei dubbi di formazione: "Le valutazioni le farò entro domani, è possibile che uno dei due giochi tra Florenzi e Peres". Gli ospiti crescono e Saul impegna ancora Alisson. Va bene anche così. "Sono un privilegiato per i giocatori che ho e per il club". Aveva avuto qualche problemino muscolare all'inizio della preparazione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.