Qualificazioni Russia 2018, le probabili formazioni di Italia-Israele

Share

Qualificazioni Russia 2018, le probabili formazioni di Italia-Israele

L'Italia nel recente passato si era sempre abituata a staccare il pass in anticipo e senza problemi (l'ultimo playoff risale esattamente a 20 anni fa: fu quello vinto contro la Russia per andare ai Mondiali di Francia '98). Nonostante l'evidente inferiorità in mezzo al campo non ha inserito alcun centrocampista, preferendo l'ingresso di giocatori offensivi come Eder, Bernardeschi e Gabbiadini. Analizzeremo gli errori commessi e insieme al Ct vedremo di metterli a posto, adesso dobbiamo pensare alla partita di martedì che è molto importante.

Quante possibilità avremo di andare ai Mondiali? D'accordo con Tavecchio che uscire sarebbe una cosa davvero assai brutta. E nell'intervista a Raisport aggiunge "perché è enorme". Noi siamo però gli stessi di prima del match del Bernabeu. Penso che la partita del singolo puó cambiare ma la partita in sè rimane una partita di calcio. Insigne ha mostrato le sue qualità e merita di essere dove si trova, con Verratti farebbero faville anche nella Spagna. Forse il 4-2-4 è più utile nel momento in cui si può condurre il gioco, ma anche se avessi fatto qualcosa di diverso non sarebbe cambiato niente. "Volevo vedere a che punto siamo". Le critiche vanno accettate come l'alternarsi delle stagioni e sono inevitabili. Però bobbiamo superare lo shock del Bernabeu. Soprattutto qui, c'è bisogno di Ventura. Velocisti come Lorenzo Insigne e Antonio Candreva si sono spesso trovati troppo fuori dalla manovra di costruzione - quelle rare volte che la matta passava alla nazionale italiana - confinati a più riprese larghi, estremamente larghi sulle fasce e quindi di nessun aiuto per le due punte centrali Andrea Belotti e Ciro Immobile; i due bomber tra l'altro si sono calpestati i piedi in più occasioni, a testimonianza di un reparto offensivo sovraffollato. "Se continuiamo come abbiamo fatto fino ad ora possiamo fare bene". "La tua Nazionale è il Napoli di Sarri". Ventura ha avuto coraggio e non va condannato. Giampiero Ventura sceglie così di affidarsi alla squadra vista contro la Spagna con due sole novità in difesa ovvero Conti e Astori che prenderanno il posto dell'infortunato Spinazzola e dello squalificato Bonucci e che affiancherannp Barzagli e Darmian. Verratti aggrappato al relitto di sé stesso e umiliato da Isco, andava certamente sostituito, anche per dare metri e muscoli a De Rossi con un compagno più fresco e guerraiolo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.