Pessima figura": "Montella alza la voce nel day after di Lazio-Milan

Share

Pessima figura

Ciò che evidentemente manca, alla sua squadra, è quel pizzico di fiducia in più come ha avuto modo di rimarcare il tecnico rossonero: 'E' mancata un po' di fiducia. Sicuramente l'ultimo segmento è quello tattico, perchè non credo molto nel modulo.

Vincenzo Montella, allenatore del Milan, è intervenuto in conferenza stampa dopo la partita persa 4-1 contro la Lazio, ieri, allo stadio Olimpico e valida per la terza giornata di Serie A. Al 38esimo l'episodio che dà la svolta alla partita: contatto in area tra Kessié e Luis Alberto, rigore per la Lazio che viene realizzato perfettamente da Ciro Immobile. Un'analisi davvero incredibile, che preoccupa e non poco in chiave futura. Ci possono essere benefici e controindicazioni: "Musacchio, se fa il centrale di destra della difesa, in Italia può ritrovarsi davanti esterni veloci come Perisic, il Papu Gomez, a questo punto forse meglio Zapata.". L'ex difensore della Juventus, arrabbiato per la prestazione della sua squadra, ha attaccato Ciro Immobile a causa di alcune giocate a fine partita considerate irrisorie, come ad esempio il pallonetto da metà campo. I due singoli peggiori di una squadra parsa spaesata. Sappiamo che è difficile e non dobbiamo farci ingannare dal fatto che il gruppo sia apparentemente alla portata. Siamo consapevoli che la squadra è in costruzione, ci ha sorpreso la proporzione e la dimensione con cui è maturata questa sconfitta. Probabilmente Bonucci, arrivando al Milan, aveva creduto di poter recitare lo stesso ruolo che aveva recitato sulla scena juventina. "Non nascondo che c'è da lavorare, non escludo che questa sconfitta possa farci bene".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.