Pescara Frosinone, i probabili schieramenti

Share

Pescara Frosinone, i probabili schieramenti

Sono i prodromi del gol. Nato nella Capitale, il 27 gennaio del 1992, Stefano, dopo aver fatto bene nel triennio a Crotone (specie nell'annata 2013-14, chiusa con 9 gol all'attivo), aveva iniziato a girovagare su e giù per l'Italia: Latina, Pescara, Vicenza, Como, ancora Pescara (che il 25 agosto del 2016 lo acquisì a titolo definitivo dalla Roma), Ternana e adesso il ritorno alla nuova casa madre, da protagonista indiscusso nonché attuale capocannoniere. Classica azione di matrice zemaniana. In vantaggio i biancazzurri nella prima frazione con una splendida tripletta di Pettinari (sempre più in spolvero), nella ripresa Ciano con una doppietta accorcia le distanze.

MARCATORI: 4'pt, 39'pt e 46'pt Pettinari (P); 10'st e 15'st Ciano (F); 26'st Ciofani (F). Il Frosinone è nel podio delle favorite alla promozione. Al 10′ Ciofani esalta le doti tecniche di Pigliacelli, bravo nella circostanza a salvare la propria porta.

La furia ciociara sembra iniziare a scemare e il Pescara mette la testa fuori dal guscio. Al 26′ è Ariaudo a trovare la traversa con un colpo di testa a botta sicura a Pigliacelli battuto.

37′ Frosinone costretto al primo cambio: infortunato Paganini, entra Longo.

L'anticipo della terza giornata del campionato "Conte.it" prevede la sfida dell' "Adriatico" - Cornacchia tra il Pescara e il Frosinone. Al 5′ Sammarco, in area, approfitta di un rimpallo e tira a botta sicura, ma centra la traversa. Imprendibile per il numero uno biancazzurro.

61′ GOL! Ancora Ciano e partita riaperta!

Al 19′ Del Sole approfitta di un clamoroso liscio della difesa avversaria, dribbla Bardi e tira a botta sicura, ma un difensore gialloblu salva, forse con un braccio. Ancora il Pescara pericoloso un minuto dopo, con una splendida combinazione Del Sole-Crescenzi sulla destra, conclusione forte ma centrale.

Con un attaccante tanto prolifico, i tifosi pescaresi, nonostante la rimonta subita ad opera dei ciociari, che sono riusciti a strappare un pari per 3-3 all'Adriatico, possono puntare in alto e sognare l'immediata risalita in Serie A dopo la retrocessione dello scorso anno. Nonostante l'inizio roboante, almeno in termini di numeri, Zeman non è soddisfatto dell'atteggiamento dei suoi e chiede contro il Frosinone una squadra più spregiudicata. Tanti rimpianti per il Pescara. Però con lui ci si diverte.

Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Coulibaly, Proietti (71' Carraro), Brugman (C) (86' Kanouté); Del Sole, Pettinari, Benali (71' Baez). A disposizione: Fiorillo, Balzano, Bovo, Ganz, Zampano, Valzania, Palazzi, Capone, Cappelluzzo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.