Nubifragio su Roma e Raggi: cosa pensano i romani

Share

Nubifragio su Roma e Raggi: cosa pensano i romani

Dal sindaco una difesa debole e poco credibile, ed è preoccupante che dichiari che su tombini e caditoie 'serve lavoro costante, ogni anno, per tutto l'anno' ignorando che le somme stanziate nel bilancio capitolino, targato 5 Stelle, per la manutenzione stradale sono insufficienti: "circa 90 milioni di euro per gli interventi ordinari e poco più di 5 milioni per la straordinaria tra Comune e Municipi". Abbiamo anche anticipato l'avvio dei lavori di spazzatura delle foglie perché con la siccità che c'è stata abbiamo avuto uno sfogliamento molto precoce rispetto al periodo biologico degli alberi. "Noi stiamo facendo tutto quello che possiamo fare - conclude Raggi - ma qui c'è da ripensare completamente l'impianto fognario perché le fogne che sputano fuori acqua fanno capire che l'impianto non è dimensionato per fenomeni di questo genere e di questa portata". Ci stiamo attrezzando - ha proseguito Virginia Raggi - abbiamo sottoposto alla Regione un piano di assetto idrogeologico, che spero che a breve venga sottoscritto, stiamo riattivando l'ufficio sul dissesto idrogeologico.

Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi, interpellata sui disagi dovuti al maltempo che ieri ha colpito la Capitale a margine della sigla di un accordo a Ostia, presso la sede del X municipio. Su 800 mila tombini, 720 mila sono dei municipi e 80 mila dei lavori pubblici.

La "rilfessione" parte dalle "immagini dei tombini che spuntano fuori acqua".

Infine un appello alle istituzioni: "Ciascuno faccia la propria parte".

"Su quanti i tombini siamo intervenuti?" Forse c'è da fare un'altra riflessione: probabilmente il sistema fognario di Roma non è attrezzato per eventi di questa portata e di questa violenza - ha detto - Tuttavia io dico che se non avessimo avviato la già l'anno scorso l'intervento sui primi tombini e le caditoie i danni sarebbero stati maggiore. Noi siamo intervenuti ma c'è ancora moltissimo da fare. Intanto, numerose strade sono ancora chiuse, complici le nuove piogge cadute nella mattinata di lunedì, e traffico in tilt in tutta la città. Come via Tiburtina, dove all'altezza di via del Tecnopolo si sta procedendo con le attività di pulizia del sottopasso. In molti lamentano di non riuscire proprio a mettersi in contatto con Acea e quindi di non avere nessun tipo di informazione sui tempi e la natura del guasto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.