Napoli, Milik: "Sono al 100%, dipende dal mister. Shakhtar forte"

Share

Napoli, Milik:

La giornata del Napoli, alla vigilia dell'impegno di Champions League con lo Shakhtar Donetsk, viene vivacizzata dalla parole di Martin Petras, agente di Marek Hamsik.

Vittoria importante a Bologna, che ha permesso agli azzurri di restare in vetta con Juve ed Inter, l'analisi di Sarri sulla maturità del suo gruppo: "Napoli più maturo?"

Si passa dunque ad un analisi dell'avversario: "Lo Shakhtar è una squadra forte, poco conosciuta in Italia. Dobbiamo giocare il nostro calcio e provare a vincere contro un'avversaria ostica".

OCCHIO A FONSECA - Per Sarri finalmente la possibilità di parlare con i giornalisti.

Conferenza per Maurizio Sarri: "Tridente Callejon-Mertens-Milik possibile. Non so se riposerà Insigne e soprattutto se lo farà domani, tra una, due o tre settimane". E cosa pensa del girone? . "Qui c'è da pensare partita per partita, non a giugno". È una squadra che ci creerà grandi difficoltà perché ci costringerà a difendere bassi. E' normale che inizi ad avere spazio anche se in questo momento Mertens ha qualcosa in più.

Che idee vi siete fatti dello Shakhtar e del girone? Il tecnico del Napoli ha espresso anche un giudizio sulle avversarie del girone: "Nella quarta fascia abbiamo preso la più forte, il Feyenoord, e poi c'è il Manchester City che non ha bisogno di presentazioni in termini di pericolosità. Dunque, partire con il piede giusto sarà fondamentale". "Sono pronto a giocare: mi sento al 100% e lo dimostra la gara disputata per intero con la mia Nazionale. Giocando così, però, cresce il rischio di rimetterci le penne".

Raiola vede Sarri lontano da Napoli ma il diretto interessato: "Se mi trova lui la squadra, probabile sia una supposizione basata su qualche sua conoscenza ma io in questo momento penso a ben altro".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.