MotoGP, la Yamaha annuncia il sostituto di Valentino Rossi per Aragon

Share

MotoGP, la Yamaha annuncia il sostituto di Valentino Rossi per Aragon

Non è mai facile prendere la decisione di sostituire un pilota e ancora più difficile è prenderla nel caso di Valentino Rossi, ma crediamo che Michael abbia tutte le credenziali e l'esperienza per fare un buon lavoro. Trattasi di Michael Van der Mark, pilota olandese attualmente impegnato in superbike. Van der Mark, inoltre conosce bene il circuito di Aragon, avendoci corso per ben sette volte tra Superbike, Supersport e il campionato europeo Superstock 600. Van der Mark torna a correre nel motomondiale dopo oltre sei anni.

Per Van der Mark si tratterà dunque di un debutto in top class dopo le precedenti esperienze in classe 125 e in Moto2 nella gara di Assen del 2011. Sono molto curioso di sapere che sensazione dà salire in sella ad una moto di questo tipo. Ovvio l'entusiasmo per questa grande occasione concessa da Iwata: "Sono eccitato per l'opportunità di poter guidare la M1 ad Aragon".

Quindi svanisce l'ipotetica possibilità di un rientro lampo del pilota italiano che, a Tavullia, sta compiendo progressi con il suo processo di riabilitazione.

Queste le parole di Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing: "In seguito all'incidente occorso a Valentino Rossi, Yamaha ha deciso di non sostituirlo per il Gran Premio di San Marino, ma per la tappa successiva ad Aragon siamo obbligati a presentare due piloti". Mi rendo conto che non sarà facile andare direttamente in una sessione di prove ufficiali senza alcun test preliminare. Siccome per Valentino è praticamente impossibile essere in condizione di correre ad Aragon, la Yamaha ha deciso di cercare, tra i piloti già sotto contratto, un sostituto capace.

"Sono contento di avere questa opportunità" ha dichiarato Michael van der Mark. Gli daremo il nostro miglior supporto e gli auguriamo ogni successo per questa eccitante opportunità. Rossi, che si è infortunato lo scorso 31 agosto, aveva ricevuto dal chirurgo che lo ha operato una previsione di stop di almeno 30-40 giorni. "Confidiamo che Valentino recuperi velocemente per vederlo di nuovo in sella alla M1 nel più breve tempo possibile".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.