Morgan candidato alla regionali in Sicilia al fianco di Sgarbi

Share

Morgan candidato alla regionali in Sicilia al fianco di Sgarbi

Alla pagina Wikipedia dedicata a Morgan potrebbe presto aggiungersi una nuova sezione, oltre alla biografia, alla discografia, alla filmografia e alle pubblicazioni editoriali: quella della politica. Il cantautore rivela le sue intenzioni in un telefonata al Corriere della Sera: il suo impegno comincerà dalla Sicilia, perché è "la culla della cultura". L'ex leader dei Bluvertigo dovrebbe affiancare Vittorio Sgarbi alle regionali in Sicilia. Attenzione, pero': "non comunicare in quanto intortare o incantare, ma comunicare nel senso di trasferire che e' ben altro e molto piu' etico". L'artista ha rilasciato a questo giornale delle importanti dichiarazioni in merito a una sua candidatura insieme a Vittorio Sgarbi dichiarando che Sgarbi, alla fine, piace a tutti e sta portando avanti una iniziativa politica innovativa ed intelligente e deve essere appoggiato a cominciare dalla Sicilia. Dobbiamo ricominciare a far rivivere i teatri con una programmazione innovativa.

Per la strana coppia, dunque, è la cultura che potrà rimettere in moto la Sicilia in primis e poi l'Italia intera: "Io e Vittorio vorremmo che fosse la Sicilia e il suo patrimonio artistico a spingere lo Stivale". Quindi, valorizzare i luoghi, incentivare gli eventi in ogni angolo dell'isola. "Deve essere l'ultimo lembo dell'Italia a dare la scossa a tutto il Paese". Tutto ciò attirerà turisti e porterà denaro.

Proprio questo, secondo Morgan, è il più grande difetto di Grillo: "nel suo programma non c'è alcun riferimento alla parola cultura". Il mio compito sarà quello di aprire un dialogo fra Sgarbi e Grillo. "Peccato che questa cosa non l'abbia ancora compresa Grillo". Il musicista si offre come ponte tra Sgarbi e Grillo, "le uniche due personalità con una visione lunga" ha concluso nell'intervista telefonica con Giuseppe Alberto Falci.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.